Pubblicità
<tonno auriga

Si chiama “Io ti vedo, io ti sento” il progetto teatrale realizzato dal Csr-Aias di Mazara del Vallo che, a partire da ottobre, ha coinvolto 25 bimbi e ragazzi che frequentano il centro di riabilitazione. Il momento conclusivo del progetto è la realizzazione del cortometraggio “Non tutte le favole sono un gioco” che verrà proiettato al pubblico oggi alle 21, al Csr-Aias di Mazara del Vallo (S.P. 25 Contrada Altavilla/Malpasso), alla presenza degli Assistiti, dei familiari, degli operatori del centro di riabilitazione, di tutti i cittadini che lo vorranno. Saranno presenti anche il Presidente del Consorzio Siciliano di Riabilitazione, Sergio Lo Trovato, il Direttore generale, Francesco Lo Trovato, e il sindaco della Città di Mazara del Vallo Salvatore Quinci.
A guidare gli Assistiti del Csr-Aias lungo questo percorso è stato Piero Indelicato, regista, attore di vasta esperienza molto impegnato sui temi della legalità e dell’antimafia, che ha deciso di dedicare la propria vita al teatro dopo essere stato costretto a chiudere la propria azienda agricola a causa dell’usura e delle minacce ricevute.
Per la prima volta Indelicato, con l’ausilio degli operatori dell’intera equipe riabilitativa del Csr-Aias di Mazara, ha avuto la possibilità di lavorare al fianco di attori speciali, coinvolti in un progetto fortemente voluto dal Csr-Aias come momento di crescita e inclusione sociale. La più piccola ha 5 anni, il più grande 24, gli Assistiti del Centro di riabilitazione hanno frequentato il corso di teatro durante lezioni da due ore, due volte a settimana. “Durante le lezioni hanno appreso dizione, tecniche di recitazione, conoscenza del palcoscenico, spesso con ottimi risultati – racconta Indelicato – ma soprattutto per molti di loro è stato entusiasmante lavorare in gruppo, stare con i propri pari, fare squadra”. Fondamentale anche l’ausilio dei genitori, coinvolti in tutte le fasi del corso di teatro, fino alla realizzazione dei costumi per il cortometraggio.
Il momento conclusivo del progetto teatrale è appunto la realizzazione del corto “Non tutte le favole sono un gioco”, che ha visto impegnati i piccoli attori e attrici in giro per la città. Il corto, ispirato alla favola di Peter Pan, è stato girato infatti a casa di uno dei bimbi del Csr-Aias, su una barca a vela alla Lega Navale di Mazara e in un boschetto.
Durante la serata di domani verranno organizzati anche giochi e intrattenimenti per bambini a cura de Lisola Onlus e sarà allestita la mostra-mercato dei lavori artigianali realizzati dai ragazzi dei Centri Csr-Aias di Alcamo, Marsala, Mazara del Vallo, Paceco e Salemi.