Pubblicità
<tonno auriga

Al Provinciale si è giocato il secondo turno di Coppa Italia tra Trapani e Piacenza, formazioni che appena 56 giorni fa si sono giocati la promozione in B nella finale playoff. Oggi, le due formazioni sono profondamente cambiate, i granata hanno confermato una parte della squadra dell’anno scorso e pescato a piene mani da diversi settore giovanili. Il Piacenza ha mutato pelle e modulo. Parte meglio la squadra allenata da mister Franzini che al 12 del primo tempo passa in vantaggio con Cacia bravo a segnare di testa su un preciso traversone di Nannini. Il Trapani reagisce e trova il pareggio ad un minuto dalla fine del primo tempo con Evacuo, che è stato rapace ad approfittare della respinta di Del Favero sul tiro di Colpani. Nella ripresa il Trapani parte forte e al 60’ trova il 2 a 1 grazie ad una doppietta di Evacuo che stacca di testa su sviluppi di calcio d’angolo e porta avanti i granata, mister Franzini fa uscire Paponi al suo posto Sestu. Al 69’ il Trapani rimane in dieci per l’espulsione di Scognamillo mister Franzini prova a dare una svolta alla gara, fa uscire Paponi ed entra Sestu. Il Trapani nonostante l’inferiorità numerica trova il terzo gol con Nzola che regala alla formazione granata l’accesso al terzo turno della Tim Cup contro l’Ascoli di mister Paolo Zanetti.