Pubblicità
<tonno auriga

In preda ai fumi dell’alcool ha prima infastidito una coppia all’interno di un bar di Alcamo Marina e poi si è scagliato contro i carabinieri intervenuti su richiesta del gestore dell’attività commerciale. In manette Francesco Marongiu, di 26 anni, residente a Milano accusato di oltraggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane, che si trovava ad Alcamo Marina in vacanza palesemente ubriaco la scorsa sera ha cominciato ad offendere alcuni avventori di un locale che insiste nella nota località balneare a suon di inulti e gesti volgari, costringendo il proprietario del bar a richiedere l’intervento dei carabinieri. Alla richiesta dei dei militari di fornire i documenti, però, il giovane è andato in escandescenza cominciando ad insultare i militari e poi colpendoli a calci e pugni. Ad avere la peggio uno dei due carabinieri costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso. Alla fine il giovane è stato bloccato ed arrestato. Processato per direttissima, il 26enne è stato condannato a sei mesi di reclusione. La pena è stata però sospesa vista l’incensuratezza di Marongiu che è stato dunque rimesso in libertà.