Questa sera il Consiglio comunale è tornato a riunirsi dopo la breve pausa estiva. In apertura di seduta le due consigliere del M5S Francesca Trapani e Chiara Cavallino ed il consigliere Gaspare Gianformaggio, eletto nella coalizione che ha sostenuto la candidatura a sindaco di Vito Galluffo, hanno deciso di accorpare le loro forze costituendo un altro gruppo di opposizione che si chiama “Gruppo Misto 2”.

Di seguito la nota di Gaspare Gianformaggio.

Stasera durante la seduta consiliare, io e le consigliere Francesca Trapani e Chiara Cavallino abbiamo annunciato la costituzione di un nuovo gruppo misto. Privo, quindi, alcuna matrice politica.
Teniamo fortemente a sottolineare che la decisione, ampiamente ponderata, è stata dettata dalla necessità di essere adeguatamente rappresentati all’interno della conferenza dei capigruppo.
La nostra iniziativa è la naturale conseguenza a un insieme di dinamiche discutibili, non condivise, createsi
all’interno del vecchio gruppo misto al quale avevamo aderito. Come può garantirsi una sana e onesta opposizione se il presidente dello stesso gruppo misto è al contempo assessore e consigliere di maggioranza?
Il nostro lavoro sarà in continuità con quello svolto fino ad oggi all’interno del Consiglio Comunale: voteremo con il massimo senso di responsabilità e impegno nel rispetto del mandato ricevuto dal nostro elettorato.Voteremo di volta in volta nell’interesse comune come abbiamo sempre fatto.
Aggiungiamo inoltre che, nel pieno rispetto del principio di rappresentanza il presidente della stesso gruppo verrà di volta in volta rappresentanto dai vari componenti, secondo una turnistica prestabilita. A seguito di una consultazione interna sono stato nominato come attuale presidente.

Di seguito la nota di Francesca Trapani e Chiara Cavallino.

Stasera durante la seduta consiliare, insieme al consigliere Gaspare Gianformaggio, abbiamo annunciato la costituzione di un nuovo gruppo misto. Privo, quindi, di alcuna matrice politica.
Teniamo fortemente a sottolineare che la decisione, ampiamente ponderata, è stata dettata dalla necessità di essere adeguatamente rappresentati all’interno della conferenza dei capigruppo.
La nostra iniziativa è la naturale conseguenza a un insieme di dinamiche discutibili, non condivise, createsi
all’interno del vecchio gruppo misto al quale avevamo confluito stante l’impossibilità di costituire un gruppo consiliare composto solo da due membri. Come può garantirsi una sana e onesta opposizione se il presidente dello stesso gruppo misto è al contempo assessore e consigliere di maggioranza?
Il nostro lavoro sarà in continuità con quello svolto fino ad oggi all’interno del Consiglio Comunale: voteremo con il massimo senso di responsabilità e impegno nel rispetto del mandato ricevuto dal nostro elettorato.Voteremo di volta in volta nell’interesse comune come abbiamo sempre fatto.
Aggiungiamo inoltre che, nel pieno rispetto del principio di rappresentanza il presidente della stesso gruppo verrà di volta in volta rappresentanto dai vari componenti, secondo una turnistica prestabilita. A seguito di una consultazione interna è stato nominato come attuale presidente il consigliere Gaspare Gianformaggio.