Pubblicità
<tonno auriga

La Regione Siciliana ha nominato ed inviato i commissari ad acta nella gran parte dei Comuni siciliani con il compito di provvedere all’approvazione dei bilanci previsionali per gli Enti Locali inadempienti. Fra questi, in provincia di Trapani, ci sono i Comuni di Trapani, Valderice, Marsala, Custonaci e San Vito Lo Capo.
Vediamo, nello specifico, il servizio che segue.

CONSIDERATO che il termine fissato per le deliberazioni dei bilanci di previsione degli esercizi 2018/2020 è già scaduto e che, allo stato, vari Comuni della Provincia regionale, di TRAPANI, risultano inadempienti; la Regione ha RAVVISATo la necessità di provvedere con i conseguenti interventi sostitutivi, ex art. 109 bis dell’O.R.EE.LL., con la nomina di Commissari ad acta, che curino gli adempimenti omessi dagli enti.
I soggetti incaricati procederanno preliminarmente ad accertare lo stato del procedimento: I predetti commissari, qualora non siano stati predisposti dagli uffici finanziari i relativi schemi di bilanci 2018/2020 e gli atti propedeutici e/o connessi prescritti dalle vigenti disposizioni in materia, porranno in essere specifica attività d’impulso nei confronti degli stessi.
Ove lo schema di bilancio in argomento sia stato esitato dagli uffici finanziari ma non approvato dalla Giunta, i commissari si sostituiranno per l’approvazione dell’atto di pertinenza di tale Organo.
Nel caso in cui dovesse risultare in corso la sessione consiliare con all’ordine del giorno l’approvazione del documento finanziario in argomento, il commissario ad acta, con provvedimento da notificare a tutti i Consiglieri, dovrà assegnare il termine previso dall’art. 109bis per l’adozione dell’atto finanziario, avvertendo che in caso di mancata approvazione nel termine indicato, il commissario ad acta interverrà in via sostitutiva, adottando l’atto in luogo del Consiglio, dando corso all’avvio del procedimento per l’applicazione delle sanzioni previste dai commi 3 e 4 dell’art. 109bis dell’O.R.EE.LL..
Nello specifico, questi sono i commissari ad acta inviati nei Comuni del trapanese, così come comunicato dalla Regione:
Buseto Palizzolo – Mastrolembo Domenico
Campobello di Mazara – Raitano Vincenzo
Custonaci – D’Amato Filippa
Marsala – Messina Carmelo
Salaparuta – Scafidi Giovanni
San Vito Lo Capo – Sajeva Angelo
Valderice – Mastrolembo Domenico
Vita – Cocco Giovanni
Anche il Comune di Trapani si ritrova col commissario ad ACTA INVIATO Dalla Regione: si tratta del dottor Antonino garofalo, funzionario dell’assess reg autonmie local.
I commissari, che ribadiamo sono stati nominati per buona parte dei Comuni siciliani, dovranno occuparsi sia del bilancio previsionale che del consuntivo.
A Trapani, però, la situazione non sembra tanto preoccupante, considerato che la giunta ha già approvato il bilancio di precisione: nel capoluogo, dunque, Il commissario valuterà le carte, assegnerà un termine entro il quale approvare la delicata mole di carte e potrebbe lasciare tutto nelle mani dell’AC.
Proprio stasera in consiglio comunale, anche se il collegio dei revisori dei conti ha chiesto circa dieci documenti da integrare, l’aula consiliare inizierà ad affrontare la materia.

Intanto il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino, fa sapere che “il bilancio di previsione del Comune è stato approvato il 29 aprile scorso ed il consuntivo lo sarà martedì 10 settembre. Lunedì è arrivato, inviato dalla Regione, il Commissario, dott. Giovanni Cocco, per il consuntivo ma si tratta, in sostanza, di una formalità”.