Pubblicità
<tonno auriga

Ci sono anche due aziende della provincia di Trapani tra i beneficiari dei fondi

La Regione Siciliana ha dato il via libera ai finanziamenti di venti piccole, medie e grandi aziende siciliane per sostenere l’innovazione tecnologica. L’assessorato alle Attività produttive, ha approvato la graduatoria definitiva che stanzia nove milioni di euro nell’ambito del Piano Operativo Fesr 2014-2020. Il bando prevedeva “l’adozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti e nelle formule organizzative”. Sono venti le imprese siciliane che dovranno dividersi i nove milioni di euro messi a bando, due delle quali in provincia di Trapani: la Hts Enologia di Marsala e la Geolive Belìce di Castelvetrano. L’obiettivo del bando era quello di favorire l’innovazione, l’avanzamento tecnologico dei prodotti e dei sistemi di produzione e organizzativi così da sostenere le aziende nella competizione internazionale. La HTS enologia opera nel settore della vinificazione e produce e distribuisce specialità biotecnologiche e enologiche: lieviti, batteri, tannini, prodotti per la chiarificazione e l’affinazione dei vini. La Geolive Belice di castelvetrano da oltre 70 anni opera nella lavorazione e commercializzazione delle olive Nocellara del Belìce, punto di riferimento per oltre 200 produttori belicini.