Pubblicità
<tonno auriga

Si incatenano davanti alla prefettura i lavoratori ex LSU-ATA per sollecitare il nuovo governo nazionale all’approvazione della legge che regolamenta la loro occupazione nelle scuole. Lamentano di essere stati sfruttati da oltre un ventennio i lavoratori ex LSU utilizzati nell’ambito del progetto “scuole belle” e temono di veder fallire il progetto di inserimento varato dal precedente governo e che prevedeva l’inserimento dei circa 12 mila  lavoratori  a far data dal prossimo primo di gennaio 2020. I lavoratori che in Sicilia protestano davanti tutte le prefettura pressano il nuovo governo affinché fra le priorità venga urgentemente presa in considerazione la loro posizione.

GUARDA IL SERVIZIO