Pubblicità
<tonno auriga

Domani la campanella tornerà a suonare. Si apriranno i cancelli delle scuole, ma non per tutti. Resterà chiuso quello della sede distaccata dell’Istituto comprensivo Dante Alighieri che insiste all’interno di Villa Betania a Valderice. Una scuola speciale, dedicata ai bimbi disabili, nata grazie ad una convenzione tra la fondazione Auxilium, l’Asp di Trapani e l’Ufficio scolastico regionale. Per ben 33 bambini domani la campanella non suonerà. Mancano infatti le insegnanti di sostegno. A far partire la denuncia, la mamma del piccolo Federico, Silvia Fichera, attraverso un lungo post su facebook. “Domani per i bambini sarà un giorno speciale. Comincia la scuola! Io, la settimana scorsa, ho comprato per Federico colori nuovi e quaderni – scrive Silvia – ho comprato anche un completino nuovo, perché il primo giorno di scuola è un giorno speciale, e Federico deve essere elegante! Stamani, però, sono stata informata che a Federico non comincerà la scuola… l’Ufficio scolastico competente non ha nominato neanche un’insegnante di sostegno per i bambini che frequentano la sezione distaccata di Villa Betania a Valderice. Pertanto Federico ed i suoi compagnetti non andranno a scuola, né domani, né lunedì….e chissà quando…. DOMANI PER I BAMBINI – conclude il post – SARÀ UN GIORNO SPECIALE … MA NON PER I BAMBINI DI “SERIE B”! Un problema che si trascina avanti da anni quello delle nomine degli insegnanti e che puntualmente penalizza sempre i più deboli. Secondo alcune indiscrezioni, l’Ufficio Scolastico ha concluso le nomine solo ieri ma mancano gli insegnanti. Entro la prossima settimana dovrebbero essere assegnate le cattedre vacanti ai precari con i requisiti per l’insegnamento. Ma intanto che si attendono i tempi della burocrazia, il primo giorno di scuola per gli alunni di Villa Betania è rimandato.