Il sindaco di San Vito, Giuseppe Peraino con i due vincitori, gli chef Poli e Genualdo (Ph: Ufficio Stampa Cous Cous Fest)
Pubblicità
<tonno auriga

Lo chef milanese lavora a Parigi, farà parte della squadra italiana che parteciperà alla sfida mondiale che avrà luogo al Cous Cous Fest a partire da giovedì prossimo

Massimiliano Poli, chef milanese che a Parigi coordina il team tutto italiano di Eataly Paris Marais, è il vincitore del Campionato italiano Bia CousCous che si è svolto ieri nell’ambito del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell’integrazione culturale in corso a San Vito Lo Capo. Poli, coadiuvato in cucina dal Elio Genualdo, si è imposto sugli altri quattro concorrenti: Laura Bonoli da Bologna; Carlotta Ricciardelli da Roma; Marco Parenzan da Treviso e Salvatore Denaro da Messina. Poli ha realizzato una millefoglie di melanzana nera, cous cous in doppia consistenza, pomodorino datterino candito, pesto di Pra, panna acida e gambero crudo di Mazara. A giudicare i concorrenti sono state due giurie: una tecnica, presieduta dal giornalista Carlo Ottaviano, firma del Messaggero e una popolare formata dai visitatori della rassegna, concordi nella scelta del vincitore. Grazie alla vittoria Massimiliano Poli farà parte del team italiano in gara al Campionato del mondo di cous cous che, da giovedì 26, metterà a confronto chef provenienti da otto paesi: Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Stati Uniti, Tunisia eun team dell’Unhcr, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati. Il team italiano, capitanato dallo chef sanvitese Giuseppe Peraino, vede in squadra anche lo chef marsalese Francesco Bonomo, vincitore del Cous Cous world championship selezione Conad 2019.