Pubblicità
<tonno auriga


Seconda giornata di sfide per il campionato internazionale al Cous Cous Fest. Questa sera l’attesissimo concerto del vincitore di Sanremo

Dopo l’inaugurazione di ieri pomeriggio del Campionato del Mondo di cous cous, con tutti con le mani nella semola, alla presenza dei tre rappresentanti delle religioni monoteiste, è partita la gara. A sfidarsi ieri quattro paesi: Senegal con la Palestina e Tunisa col Marocco. A passare il turno, Senegal e Marocco. Oggi si sfideranno Israele e Italia e Stati Uniti con la squadra dell’UNHCR. Una manifestazione che in queste 22 edizioni non ha perso mai il passo, ma ha saputo rinnovarsi ed evolversi. Quest’anno uno dei protagonisti, capace di mettere sul palco la sua ironia, è Sasà Salvaggio. Ma la sera, il Cous Cous Fest abbandona la semola per vestirsi di note. Questa sera sul palco in spiaggia l’attesissimo concerto, unica tappa siciliana, di Mahmood. Ieri a far entusiasmare i visitatori, ci ha pensato Lello Analfino con i suoi Tinturia.