Pubblicità
<tonno auriga

Il Trapani Calcio sbanca il “Picco” di La Spezia vincendo 4-2. 

Il gioco , almeno nelle ultime due gare con la Salernitana e la Cremonese, non era mancato. A mancare invece erano stati i gol, almeno fino ad oggi, giorno in cui nel pallottoliere con una sola rete realizzata in campionato da Ferretti, ne vanno aggiunte altre quattro. Roboante il successo dei granata nella sesta gara di campionato, nella difficile e delicata sfida con la squadra dell’ex mister Italiano. Una gara difficile perché anche lo Spezia non aveva  prodotto molto finora. A rompere gli indugi, ci ha pensato N’zola, schierato in coppia con Pettinari nell’insolito 4-3-1-2 di Baldini, che da un pressing sul portiere avversario ne fa nascere un gol. Il raddoppio arriva al 34’ con Luperini servito da Pettinari. Ma ancora il primo tempo deve regalarci emozioni, così al 39’ lo Spezia accorcia le distanze con Ragusa che sfrutta una rara distrazione dei granata. A rimettere gli equilibri a posto ci pensa Pettinari, oggi uno dei migliori, che sfrutta il servizio di Del Prete e davanti al portiere, questa volta non sbaglia. Si va al riposo con una netta supremazia del Trapani che però concede qualcosa allo Spezia che però non concretizza e vanifica una chiara occasione con Moscati. Ma al 60’ ancora Pettinari decide che è la sua giornata e crea un’azione da gioco da manuale: doppio passo , palla sul destro e tiro sotto la traversa. Da applausi . Al 74’ per la squadra di casa, Bartolomei trasforma una punizione in rete. È il 2-4 che sarà il risultato finale. Una vittoria che muove concretamente la classifica, che dà fiducia in vista del prossimo impegno casalingo con la Juve Stabia e che fa sorridere i granata andati a segno… oltre che i tifosi naturalmente. 

Stefania Renda