Pubblicità
<tonno auriga

Circa 90 volontari hanno partecipato oggi alla Giornata ecologica organizzata dal Cai di Erice per ripulire il bosco ed i sentieri che costeggiano le mura elimo-puniche.

Sono stati riempiti decine di sacchi, con i rifiuti rigorosamente differenziati per tipologia tra plastica, vetro, metalli e carta. Ma sono stati raccolti anche molti vecchi elettrodomestici, come frigoriferi, scaldabagni, che sono stati tirati fuori dalla vegetazione con non poca fatica da parte dei volontari, che hanno trovato nel bosco di Erice anche materassi, mobili, copertoni, elettrodomestici, registratori di cassa, lampade ed anche un radiatore di un automobile. Davvero di tutto e di più.

La Giornata Ecologica è stata organizzata dal Cai di Erice ed è partita da porta Carmine dopo i saluti del referente Vincenzo Fazio. All’iniziativa, patrocinata dal Comune di Erice, che ha fornito sacchi, guanti ed altro materiale per la raccolta,  hanno aderito diverse associazioni, a partire dal gruppo archeologico “Erkynon”, “Zaino in Spalla”, Oasi Zen, l’associazione micologica “T. Pocorobba”, lo Speleo Team Trapani, gli scout Agesci “Trapani 24” e tanti cittadini che hanno aderito alla mobilitazione promossa per sensibilizzare sui temi del rispetto dell’ambiente e per la valorizzazione del bosco di Erice e di tutto il patrimonio naturalistico del Monte.

Dopo la avere riempito decine e decine di sacchi di rifiuti, la Giornata ecologica è continuata con una passeggiata ecologica lungo il sentiero di porta Castellammare per risalire dai Runzi e rientrare quindi ad Erice dai Difali, sempre “armati” di sacchi e guanti, raccogliendo la spazzatura incontrata strada facendo.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE IMMAGINI E LE INTERVISTE SULLA GIORNATA ECOLOGICA FATTA NEL BOSCO DI ERICE