Pubblicità
<tonno auriga

Da ieri pomeriggio Villa Rosina si può considerare un quartiere cardio-protetto. Davanti la farmacia è stato installato un defibrillatore.

Una promessa mantenuta. L’acquisto del defibrillatore era stato annunciato durante l’edizione del giugno scorso di «Pane Olio e soccoegghiè», la quarta organizzata dalla “Associazione insieme per Villa Rosina”.

Già in occasione di «Pane Olio e soccoegghiè», Tony Alestra, formatore all’uso del defibrillatore aveva messo a disposizione due certificati Blsd necessari per potere utilizzare l’apparecchiatura salvavita, ma presto a Villa Rosina si terrà un corso durante il quale ciascuno imparerà ad utilizzarlo.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE