Pubblicità
<tonno auriga

La Giunta Tranchida approva le nuove linee funzionali dei diversi settori

Il comunicato dell’amministrazione Tranchida nel dare notizia della riorganizzazione degli uffici del comune di Trapani afferma che sono state individuate «sul campo alcune incongruenze nell’attribuzione delle funzioni ai diversi settori» e che il nuovo assetto è stato determinato «per meglio delineare il quadro di competenze e per offrire un migliore servizio ai cittadini ed alle imprese». Sette i settori individuati, come prima, ma con una rimodulazione delle competenze. Il personale passa ai servizi finanziari, mentre i servizi demografici verranno inseriti nella sfera di competenza del quarto settore, divenendo questo il cuore dei servizi alla persona.
La novità di maggior rilievo è data dalla rimodulazione del primo settore  denominato adesso “Attuazione programma di governo” a cui verrà affidato il compito – in ragione degli indirizzi dettati dal sindaco e dalla giunta – di redigere le linee guida per la formulazione dei documenti programmatici, di verificare l’andamento della gestione, di proporre gli aggiustamenti necessari qualora venissero riscontrati scostamenti tra i risultati auspicati e quelli realmente conseguiti. Il servizio delle entrate finanziarie passa al secondo settore, cui verrà affidato il compito di curare e monitorare l’incasso di tutte le entrate comunali (tasse, tariffe idriche, contravvenzioni) mentre, all’interno del settore lavori pubblici, è stata inserita la competenza per gestire tutti gli appalti che verranno banditi dall’ente. Il servizio idrico integrato passa al settimo settore con l’intento di qualificarne la mission oltre a quella ecologica. I sette settori sono stati affidai ai 5 dirigenti in servizio, con due settori ad interim. Nello stesso comunicato l’amministrazione annuncia che è prossimo il bando per la selezione di due nuovi dirigenti.