Pubblicità
<tonno auriga

Giunti a San Vito Lo Capo i tre runners partiti ieri da Marsala.

Stanchi ma felici! Mario Basiricò, Stefano Trebò e Giuseppe Munna hanno raggiunto la meta sperata. Dopo essere partiti ieri mattina da Marsala, in poco più di 24 ore, percorrendo circa 83 chilometri di corsa, sono arrivati nel primo pomeriggio di oggi a San Vito Lo Capo.

Il trail running, termine inglese per indicare una corsa in mezzo alla natura, è infatti la disciplina che li appassiona. E’ stato  Mario,  originario di Paceco,  a coinvolgere i due amici che, come lui, vivono al nord Italia ad intraprendere questa bella iniziativa. Hanno quindi attraversato la suggestiva  via del sale, con Mozia, San Teodoro, Marausa e Nubia, salendo  fino ad Erice, a 600 metri sopra il mare, scendendo poi la montagna dal lato di  Valderice e  trascorrendo la notte in località Forgia, sulla spiaggia, a Lido Valderice. I tre hanno dormito in una tenda, sotto il cielo stellato, ripartendo questa mattina alla volta di Monte Cofano attraversando i sentieri che costeggiano la montagna. Hanno confessato di aver anche sbagliato strada per qualche centinaio di metri ma alla fine, spediti, sempre costeggiando il mare, sono arrivati a San Vito Lo Capo, fino a piazza Santuario.

La più grande soddisfazione per loro? Sicuramente quella di aver raggiunto il traguardo ma soprattutto di avere visto dei luoghi incantevoli con una natura rigogliosa e incontaminata, un panorama mozzafiato  che da Erice abbraccia l’agro ericino con la sua storia e cultura millenaria. Per poi passare al paesaggio più selvaggio di Baia Santa Margherita e alle falesie del territorio di San Vito Lo Capo, dal lato di cala Mancina. Un vero e proprio spettacolo della natura che non ha niente da invidiare, o quasi, al deserto del Sahara dove inizialmente avevano pensato di svolgere la loro impresa.   “Peccato che con le bellezze e la storia che offre questo territorio non ci siano più iniziative che permettano di conoscerlo appieno”- hanno detto una volta giunti a San Vito.  Durante il loro tragitto, tante persone, grazie al servizio trasmesso ieri dalla nostra emittente, li hanno fermati per strada e si sono congratulati con loro  chiedendo di potersi aggregare il prossimo anno. E loro non aspettano altro che organizzare un bel gruppo di appassionati di corsa in mezzo alla natura per ripetere un’altra volta  questa bella esperienza!