Il Trapani Calcio conquista il pareggio con l’Empoli un attimo prima del fischio finale. Ora, i granata scenderanno in campo mercoledì a Frosinone.

I tifosi che sabato avevano abbandonato lo stadio prima del fischio finale, avranno sentito il boato in lontananza. Nell’ultimo secondo dei sei minuti di recupero concessi dall’arbitro, il Trapani conquista il pareggio grazie ad una doppia ribattuta di Scaglia e lo zampino di Veseli. Un punto conquistato ma probabilmente non meritato fino in fondo. Una partita nei primi 20 minuti con i granata in difficoltà e sotto di una rete, realizzata all’8’ da Bajrami. Al 23’ il pareggio arriva grazie alla tecnica di Pettinari che lascia sul posto due giocatori avversari e serve Moscati che deve sono segnare. Da quel momento il Trapani gioca meglio ma sempre alla ricerca di un’identità di gioco non ancora matura e ad alcune incertezze come i ruoli di Da Silva e di Colpani. Al 17’ del secondo tempo, Stulac sfrutta la difesa granata troppo alta e batte Carnesecchi, il giovane portiere granata che davvero fino a questo momento è l’unico a far lustrare gli occhi. I restanti minuti vedono l’Empoli gestire la gara ed il pubblico rumoreggiare. Da una punizione di Taugourdeau con Golfo che mette in mezzo per Scaglia nasce il pareggio del Trapani che però non basta per evitare ai granata l’ultimo posto in classifica