Pubblicità
<tonno auriga

La Pallacanestro Trapani in campo alle 20.30 per il quinto turno di A2 Ovest.

Turno infrasettimanale per la Pallacanestro Trapani che questa sera affronterà Agrigento al Pala Moncada. Il secondo derby in cinque partite. Forti della vittoria con l’Eurobasket Roma, i granata dovranno vedersela con una squadra completamente rivoluzionata rispetto alla scorsa stagione, eccetto che per Ambrosin, la guardia, e Pepe, grande tiratore che parte dalla panchina, che sono gli italiani di riferimento. Dopo otto stagioni Ciani a lasciato il posto a Cagnardi, ex allenatore di Reggio Emilia in A1. La cabina di regia è affidata al giovane De Nicolao. L’aula piccola è l’americano James, giocatore atletico molto duttile, forte sia fronte che spalle a canestro. Nel ruolo di ala forte ritroviamo Chiarastella, tornato in Sicilia dopo una parentesi. Il pivot è l’americano Easley, che ha molta esperienza nei campionati italiani. Dalla panchina, oltre a Pepe, Moretti, per il cambio dei lunghi, Rotondo cambio del pivot e Fontana degli esterni. Agrigento è una squadra lunga, che fa della difesa e del contropiede il suo punto di forza, ed è capace di realizzare in casa quasi 85 punti di media. Sarà quindi una partita dispendiosa dal punto di vista fisico e bisogna anche considerare che i ragazzi di Cagnardi nell’ultimo turno non sono scesi in campo a causa dello sciopero degli aerei. Ma la Pallacanestro Trapani deve farsi forte del gioco di squadra e della difesa che in una partita come questa diventano vitali.