Pubblicità
<tonno auriga

Per assicurare maggiore pulizia al cimitero di Trapani in questi giorni è entrato in funzione un nuovo aspiratore. Il macchinario della Energetikambiente, è in grado di aspirare tutto ciò che incontra per strada, a partire dal mozziconi di sigarette e foglie, ma anche cartacce e bottiglie. L’aspiratore una volta terminata la Commemorazione  dei defunti sarà impiegato in altre zone della città, a patire dalle strade della ztl del centro storico.

In occasione delle prossime Commemorazione dei Defunti, dell’1 e 2 Novembre, l’amministrazione comunale di Trapani ha definito gli aspetti organizzativi per regolamentare al meglio l’affluenza dei cittadini presso il cimitero comunale. Lo ha disposto il Sindaco, tramite il decreto n.65  25/10/2018, con la quale si dispone, tra le altre cose, è vietato tassativamente· l’ingresso nel campo santo alle persone in stato di ubriachezza, vestite in modo indecoroso o in condizioni,· ai bambini di età inferiore ai 12 anni,  quando non siano accompagnati da adulti. Nelle due giornate sarà vietato svolgere qualsiasi attività non pertinente alla ricorrenza come raccogliere elemosine, mendicare e fare volantinaggio all’interno del cimitero comunale. Vietata anche la circolazione, in qualsiasi fascia oraria, di qualsiasi veicolo privato, motociclo o bicicletta; rimuovere dalle tombe altrui fiori, piantine, ornamenti, lapidi; gettare fiori appassiti o rifiuti al di fuori dagli appositi contenitori; disturbare in qualsiasi modo i visitatori, in specie con l’offerta di servizi o di oggetti; · fotografare o filmare tombe, senza la preventiva autorizzazione; · introdurre, collocare, anche temporaneamente, materiali, scale o altro.

L’amministrazione comunale ha poi previsto un servizio di assistenza alle persone anziane e disabili mirato ad agevolare le stesse persone nella movimentazione delle scale di alluminio disponibili all’interno della struttura cimiteriale comunale nonché nella sistemazione dei fiori ai congiunti tumulati nei loculi situati nelle file alte dei gruppi sepolcrali comunali ad opera di soggetti pubblici o privati regolarmente autorizzati e provvisti di cartellino identificativo.

GUARDA IL SERVIZIO CON L’INTERVISTA ALL’ASSESSORE ROMANO