Pubblicità
<tonno auriga

Non basta la rimonta finale alla Pallacanestro Trapani per conquistare i due punti contro Napoli. Finisce 75-83

Dopo le due vittorie consecutive in trasferta la Pallacanestro Trapani ieri è caduta in casa contro Napoli. La formazione di coach Sacripanti, una delle accreditate per il salto di categoria, ha praticamente sempre condotto la gara. Ma la Pallacanestro Trapani è rimasta incollata ed ha anche ottenuto il sorpasso. Lo strappo però si è avuto nel terzo quarto quando i granata sono andati sotto quasi 20 punti. Nonostante questo la squadra di Corbett &co non ha mollato e si è anche portata sul -6 e palla in mano nel finale. Più lucida Napoli a tenere saldi inervi e ad affidarsi sulle sicurezze Roderick, 28 punti finali, Sandri 19 e poi Sherrod 12. Per Trapani Corbett mantiene la media con i suoi 28 punti realizzati. A mancare, l’apporto concreto degli italiani, dai quali ci si aspetta di più,e per quanto riguarda la giornata di ieri, del capitano Andrea Renzi , non tanto per gli zero punti realizzati, quanto piuttosto per l’atteggiamento un po’ troppo remissivo.