Pubblicità
<tonno auriga

Il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida punta a rendere rendere ancora più trasparente e partecipativo, con l’estensione ai giovani con meno di 5 anni d’iscrizione all’ordine dei dottori commercialisti, il processo di selezione e dunque di nomina, secondo la vigente normativa, del Collegio dei Revisori dei Conti per le partecipate: ATM – Trapani Servizi – Luglio Musicale – Biblioteca Fardelliana.

In seno all’assemblea ATM per l’approvazione del bilancio consuntivo 2018, che ha registrato un utile netto di 205.473 euro, previa istruttoria amministrativa, si è preso atto delle 39 istanze di candidatura, e in seduta assembleare aperta e pubblica si è proceduto alla sostituzione del nuovo collegio dei Revisori dei Conti per ATM che sarà composto da Salvatore Fodale, in qualità di presidente, Domenico Barone e Giuliana Melia. I primi due sono stati nominati per sorteggio mentre Giuliana Melia era l’unica candidata di sesso femminile tra i candidati di fascia C. Non si è quindi proceduto per sorteggio.

“Ho rinunciato alla facoltà di nominare discrezionalmente i “miei” controllori – dichiara il Sindaco Tranchida –  tanto per questione di opportunità e trasparenza gestionale, quanto per consentire ai giovani professionisti o ad altri di poter partecipare al controllo/governo gestionale della Res Publica (nello specifico per le partecipate) senza dover necessariamente passare da rapporti di conoscenza col sottoscritto o far valere segnalazioni politiche e/o amicali di alcun genere. Il sorteggio pubblico, poi, in presenza di più candidature, rappresenta ulteriore garanzia trasparente  nella selezione. Buon lavoro al nuovo Collegio – conclude il Sindaco Tranchida – è un sentito grazie all’uscente”.