Pubblicità
<tonno auriga

Con un lungo corteo di circa cinquanta figuranti per le vie del centro storico si è aperta in città l’ottava edizione di  “Trapani Medievale”, la rievocazione storica “Manfredi di Trinacria”. Il primo momento della manifestazione organizzata dall’associazione “Trapani: tradumari&venti” guidata dal maestro Claudio  Maltese si è tenuto nella chiesa di San Francesco, dove è entrato l’intero corteo regale, per un momento di preghiera. Successivamente davanti Palazzo Cavarretta si è tenuta la cerimonia di consegna delle chiavi a Federico III d’Aragona. A seguire si è aperta la famiglia di benvenuto per la famiglia reale.

Il programma degli eventi proseguirà mercoledì 6 novembre con un omaggio della famiglia reale a Sant’Alberto ed alla Madonna nella basilica dell’Annunziata. È previsto anche un momento storico e culturale dal titolo “fra Alberto da Trapani e re Federico III D’Aragona: l’amicizia, la condivisione ed il miracolo”. La manifestazione entrerà nel vivo venerdì con l’apertura del villaggio medievale nel chiostro di San Domenico, dove rivivranno gli antichi mestieri di un tempo, tra mercanti, artigiani, dame e popolani, tutti rigorosamente con gli abiti dell’epoca.  Tra le altre cose sarà anche allestito il “Parco della giullaria”, con lanciatori di coltelli, equilibristi ed acrobati. Sarà anche possibile  visitare la torre campanaria ottagonale, la Real Chiesa di San Domenico con la tomba dell’infante Manfredi e la Cappella dei Crociati, oltre che vicina basilica di San Nicola, scendendo quindi nelle catacombe e visitando il monumentale presepe artistico. Spazio anche ai bambini con la “Giostra medievale”, un vero e proprio parco, allestito davanti Palazzo Cavarretta, con gli antichi giochi fanciulleschi riprodotti artigianalmente. La rievocazione proseguirà per tutto il prossimo fine settimana, tra sfilate e degustazioni dei sapori di un tempo, come le zuppe, la porchetta e l’ippocrasso. Sarà insomma un tuffo nel Medioevo a trecento sessanta gradi. Tra i momenti clou ci sarà la “Notte medievale trapanese” in programma per sabato e la festa finale di domenica con il grande corteo regale e lo spettacolo di fuoco e luci.

GUARDA IL SERVIZIO CON L’INTERVISTA AL MAESTRO CLAUDIO MALTESE