Pubblicità
<tonno auriga

Il Pubblico Ministero Fabio Regolo ha revocato il sequestro preventivo sulle somme e sui conti correnti che erano stati oggetto di sequestro da parte della Guardia di Finanza di Catania e ha ordinato la restituzione ai legittimi proprietari, ossia Sergio e Francesco Lo Trovato.

Nel mese di luglio scorso la guardia di finanza  aveva eseguito un decreto di sequestro preventivo di denaro e beni per un valore complessivo di oltre 3 milioni di euro, nei confronti del presidente del cda e amministratore (nonché direttore generale) del Consorzio siciliano di riabilitazione società consortile.

L’ipotesi contestata ai due indagati era quella di “dichiarazione infedele”, reato tributario. Nello specifico i due venivano accusati  di aver sottratto al pagamento delle imposte, per le annualità che vanno dal 2013 al 2016, redditi complessivi per oltre 10 milioni di euro.

Oggi il PM chiede al giudice per le indagini preliminari di disporre l’archiviazione del procedimento per infondatezza della notizia del reato.

Guarda il video