Pubblicità
<tonno auriga

C’è anche Margherita Asta tra le ventuno donne che oggi a Roma hanno ricevuto il premio “International Standout Woman Awards”, organizzato dalla parlamentare Cristina Rossello e l’associazione PromAzioni 360 di Darfo Boario Terme. Un importante riconoscimento dedicato a quelle donne di “alto profilo per capacità, competenze, determinazione e sensibilità nel raggiungimento degli obiettivi della loro vita”. Margherita era solo una bambina quando un’autobomba, destinata al giudice Carlo Palermo distrusse la sua famiglia. Nell’attentato di Pizzolungo persero la vita la mamma, Barbara Rizzo e i suoi due fratelli, i gemellini Giuseppe e Salvatore Asta. Un dolore che Margherita ha trasformato in impegno civile nella lotta contro la mafia e tutte le forme di violenza. A congratularsi con lei, il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida. “Apprendo con grande soddisfazione dell’assegnazione, a Margherita Asta, del prestigioso premio “International Standout Woman Award” – scrive il primo cittadino in una nota – Rinnovo a nome mio e di tutti i cittadini trapanesi onesti, l’nfinito grazie per il coraggio ed esempio di impegno civile che Margherita ha dimostrato, in tutti questi anni, dopo la terribile strage mafiosa del 2 aprile 1985, ove perirono i suoi Cari”. La cerimonia di premiazione si è svolta questo pomeriggio nella sala della Regina di Palazzo Montecitorio.