Pubblicità
<tonno auriga

Il provvedimento riguarda 17 lavoratori del Comune di San Vito Lo Capo

Diciassette ex LSU , già stabilizzati, hanno firmato, ieri mattina, una modifica del loro contratto di lavoro che prevede una prestazione di  32 ore settimanali.

“Dopo avere assunto, a settembre scorso, con contratti a tempo indeterminato gli ultimi 7 ex LSU di categoria C- dichiara il sindaco Giuseppe Peraino-, l’amministrazione comunale adesso incrementa a tutti gli stabilizzati il numero di monte ore lavorative, passando da 18/20 a 32 a settimana. Con questo provvedimento- spiega- otteniamo due importanti risultati:  diamo  ulteriori  certezze a questi lavoratori e alle loro famiglie, e, con lo stesso personale, che negli anni ha acquisito conoscenze e competenze, avviamo una riorganizzazione degli Uffici Comunali colmando, dunque, alcune  lacune relative alla carenza di organico. Proseguiremo in quest’ ottica- conclude il sindaco-  in modo da migliorare i servizi da erogare in favore dell’utenza”.

Come si ricorderà, dopo 29 anni di precariato, il 30 settembre scorso, sette lavoratori ex LSU, di categoria C, hanno sottoscritto i loro contratti di lavoro a tempo indeterminato con il Comune di San Vito Lo Capo a seguito di positiva prova concorsuale.