Pubblicità
<tonno auriga

Questo pomeriggio, presso il Museo Pepoli, l’evento di chiusura della mostra evento di alcuni capolavori dei musei civici di Milano. Le arti figurative dialogano con la musica e la letteratura.

Questo pomeriggio, con inizio alle 18, presso il Museo “Agostino Pepoli” avrà luogo il finissage della mostra “Il Ritratto nel Novecento. Capolavori dai Musei Civici di Milano”, realizzato in collaborazione con il Conservatorio di Musica di Stato “Antonio Scontrino” – Trapani”. L’evento, che chiude l’importante mostra allestita al Pepoli dal 10 agosto scorso, è intitolato “Dialogo fra le arti”. Un colto accostamento tra arti figurative, musica e letteratura intorno al tema del ritratto novecentesco, analizzato e sviscerato nel suo complesso rapporto dialettico con la ritrattistica rinascimentale. I chitarristi Gioele Corso e Oreste Muratore eseguiranno brani di Gaspar Sanz, Johann Sebastian Bach, Federico Mompou, Alexandre Tansman, un repertorio che associa la tradizione classica, incarnata da Bach, alle sonorità contemporanee. I brani di chitarra classica saranno alternati a letture di testi letterari, in prosa e poesia, di Pirandello, Montale, Govoni, Magrelli, Chlebnikov, a cura di Miryam Scotto di Santolo. L’evento sarà preceduto da una visita guidata alla mostra, con inizio alle 16,30. L’iniziativa mette assieme lo sforzo congiunto di due delle maggiori istituzioni culturali del nostro territorio: il museo Pepoli e il Conservatorio Scontrino, il cui impegno di apertura verso la città è sempre più concreto e frequente.