Il maltempo continua a farsi sentire. In serata, come previsto nelle scorse ore, è entrato vento di Ponente, che al momento sta soffiando molto forte, oltre i trenta nodi, con raffiche che in nottata potrebbero arrivare a sfiorare i quaranta nodi. Praticamente oltre i cinquanta chilometri orari. Il mare è in tempesta, con forza 6/7 davanti le coste della provincia di Trapani. Le mareggiate si stanno facendo sentire lungo il litorale, come nel tratto della strada provinciale prima di Pizzolungo, dove la carreggiata si ritrova puntualmente invasa dai detriti portati dal mare che arriva fino all’asfalto. Sul posto ci sono già i volontari della Protezione Civile di Erice coordinati dal responsabile comunale Peppe Tilotta. Ed a Pizzolungo, sempre questa sera, in una traversa della provinciale, nei pressi del distributore di carburante, è caduto un palo dell’Enel, sempre a causa del forte vento. Sul posto è intervenuta la Protezione Civile ed i Carabinieri.  Gli operai dell’Enel al momento sono al lavoro sul palo finito a terra. La soglia di attenzione è alta. Diverse squadre di volontari stanno monitorando la situazione, come ad Erice, dove il forte vento ha spezzato un grosso albero in viale delle pinete, la strada che uscendo da porta Carmine porta verso le provinciali per Trapani e Valderice. Anche qui i volontari della Protezione Civile sono sul posto. L’albero, dopo essere stato tenuto per un po’ in bilico da un filo della luce, alla fine è caduto invadendo la carreggiata, finendo così con l’impedire il passaggio ai veicoli. Le altre strade del monte sono piene di rami e foglie. Si sta cercando di rimuovere i rami più grossi per consentire il passaggio dei mezzi in sicurezza.

Mario Torrente

L’albero che è finito a terra in viale delle pinete, ad Erice.