Pubblicità
<tonno auriga

Era già tutto previsto, nessuno gridi allo scandalo. Per l’ingegnere Massimo La Rocca, dopo tre anni di sana gestione dell’ATM SPA, è arrivato il tempo di farsi da parte per la naturale scadenza del suo incarico già prorogato per qualche mese, peraltro. Ha lavorato bene a detta di tanti tranne che di pochi detrattori che possiamo annoverare soprattutto in quelle frange della politica che si autoalimenta con il vecchio modo di ottenere consensi. Su Facebook, da venerdì sera, nei confronti di La Rocca è un susseguirsi di congratulazioni e ringraziamenti oltre che di perplessità per il fatto che non sia stato riconfermato alla guida dell’azienda di trasporti. Ma ATM si appresta a compiere un salto in avanti e il sidnaco di Trapani, nelle more che ATM diventi una società più articolata che al suo interno comprenderà anche i comuni di Erice, Paceco e Favignana quali soci, ha affidato l’incarico di AU all’attuale direttore di ATM Salvatore Barone. Incarico che durerà fino al 31 marzo prossimo. Per quella data, infatti, si presume possa essere definito il nuovo volto della società di trasporto con tanto di CDA.
La nuova governance, come previsto per legge, verrà individuata dal Sindaco Tranchida che, si avvarrà del concorso dei comuni soci prossimo venturi per l’individuazione/gradimento dei 2/5 componenti CdA e, acquisite manifestazione d interesse, per l individuazione degli altri 3/5 in quota comune di Trapani. Il compenso lordo complessivo del nuovo CdA ovviamente, come previsto per legge, non potrà complessivamente superare il compenso lordo dell uscente Ammre Unico di ATM e, pertanto, sono stati deliberati i compensi in ragione di 10.000€ lorde annue per il Presidente/Amm.re delegato e poco meno di 5.000€ annue lorde per gli altri 4 componenti del nascituro CDA.
I requisiti prof.li dei componenti del nuovo CDA saranno strettamente correlati ad alcune caratteristiche professionali / formative che in misura analoga determineranno elementi di valutazione aggiuntiva in sede di pubblico concorso per l’assunzione a tempo indeterminato del nuovo direttore generale di ATM, che nella stessa seduta assembleare ha visto l’approvazione del bando di concorso, previo parere positivo del Comitato di Vigilanza comunale sulla partecipata Atm e del Collegio sindacale della stessa.
Anche Tranchida, comunque, ha espresso sentiti ringraziamenti nei confronti dell’ingegnere LA ROCCA:

“La gestione ATM dell’AU Massimo La Rocca, che sentitamente ringrazio – dichiara il Sindaco Tranchida – presenta una società sana che comunque la nostra amministrazione vuol far diventare soggetto di Mobilità & Servizi strategico nel comprensorio intanto territoriale, aumentandone le potenzialità espressive grazie alle modifiche statutarie già intervenute col consenso della maggioranza consiliare che mi sostiene – continua Tranchida – adesso la parola passerà ad un plurale e competente CDA che dovrà traghettare la “nuova” società sulle sfide che il mercato odierno ci chiede”.

Nicola Baldarotta