L'ex Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta
Pubblicità
<tonno auriga

Secondo l’accusa l’ex presidente della L’inchiesta

L’ex presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, è stato rinviato a giudizio nell’ambito della inchiesta “Mare Monstrum”. Lo ha deciso il Il gup di Palermo che contestualmente ha dichiarato la sua incompetenza territoriale a giudicare tutti gli altri imputati coinvolti nell’inchiesta che ha preso le mosse dalle indagini su “favori” e “vantaggi” che la politica avrebbe concesso all’armatore Ettore Morace, patron della Ustica Lines (divenuta poi Liberty Lines). L’ex presidente avrebbe ricevuto da Vittorio Morace due bonifici da cinquemila euro ciascuno per la campagna elettorale del soggetto politico “Riparte Sicilia” creato dallo stesso Crocetta. In cambio Crocetta avrebbe esercitato pressioni per favorire la compagnia di navigazione di Morace e in particolare per estendere i servizi di collegamenti con le isole minori oltre il calendario estivo. Un vantaggio che avrebbe consentito alla Ustica Lines di mettersi in cassa circa 3 milioni di euro della Regione Siciliana in più rispetto a quanto già previsto dal bando di gara di collegamento con le isole minori. Crocetta comparirà in aula per la prima udienza il prossimo 2 marzo del 2020.