Pubblicità
<tonno auriga

Appello di Ombra alla politica:
«E’ ora di inserire nei bilanci dei 24 comuni trapanesi entro il 31 dicembre le somme per la promozione turistica attraverso l’aeroporto. Meglio qualche sagra in meno»

L’appello di Salvatore Ombra è rivolto a tutti e 24 i comuni del territorio:
« E’  ora di dare la stoccata per rimettere in piedi la struttura e renderla complice della crescita del territorio. Mi appello quindi ai Comuni affinché, entro la scadenza dei bilanci del 31 dicembre, inseriscano le somme relative alla promozione turistica attraverso l’aeroporto al posto magari di qualche sagra. Perché il morto non è guarito» è il grido d’allarme che il presidente di Airgest, società di gestione dell’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani BirgiSalvatore Ombra, ha affidato alla sua pagina Facebook.
  
Il forte appello verso la politica del numero uno di Airgest, Salvatore Ombra è a non mollare la presa sul rilancio dello scalo e a non lasciarlo solo: “Non è il momento di scrollarsi le spalle, il peggio non è passato” – afferma. Sollecita quindi i consigli comunali a predisporre gli atti necessari per inserire le somme a disposizione entro il 31 dicembre. 
Salvatore Ombra invoca la complicità di cittadini, comitati e stampa: «Chiunque con i propri mezzi è chiamato a sollecitare le amministrazioni affinché si comprenda che nel futuro dell’aeroporto risiede il futuro del nostro territorio, delle nuove generazioni, dei nostri figli, oggi, costretti ad andare via. L’aeroporto – afferma il presidente di Airgest – è “uscito dal coma” ma è sempre in pericolo di vita, e solo un continuo e determinato gioco di squadra potrà finalmente rianimarlo».