Stasera alle 20.30 la Pallacanestro Trapani affronterà la squadra piemontese nel turno infrasettimanale. Assenza importante, quella del giocatore americano per infortunio

Questa sera la Pallacanestro Trapani sarà di nuovo in campo, per il turno infrasettimanale, ad affrontare la seconda piemontese di fila, Tortona. Una squadra costruita quest’estate sicuramente per fare il salto di categoria, visto il budget, visto lo staff e visto il roster su cui può contare. Coach Ramondino ha scelto Kenny Gaynes come regista. Un giocatore esplosivo, capace di creare il gioco per i compagni ma anche di essere un riferimento nei momenti di difficoltà. La guardia è Matteo Martini, con origini trapanesi, sono suoi 10 punti di media, che insieme al suo talento sono destinati a salire. Poi troviamo la prima vecchia conoscenza granata, Riccardo Tavernelli, sia da play che da guardia. Ray Pullazi abbiamo imparato a conoscerlo nelle scorse stagioni: giocatore di presenza, sta collezionando più di 8 rimbalzi a partita. Il pivot utilizzato anche da ala forte è il lettone Grazulis , grande atleta e grande tiratore. In arrivo da Agrigento, Quirino De Laurentiis, nettamente migliorato sul tiro da due, porta a casa circa nove rimbalzi a partita. 25 minuti a partita per il giovane play Mascolo. Infine a disposizione di Ramondino anche Buffo, Formenti e Cepic. Insomma, i presupposti per temere la squadra piemontese, ci sono tutti. Quello che la Pallacanestro Trapani non deve fare di certo è sbagliare l’approccio e l’atteggiamento, sarà sicuramente una partita complicata, ma i granata hanno già dimostrato di potersela giocare.