Le piantine di marijuana e il materiale sequestrato per coltivarla (Ph: Carabinieri Trapani)

Due arresti per droga a Marsala. Due giovani fermati in possesso di marijuana, poi i carabinieri sono risaliti a una serra dove veniva coltivata.

di Fabio Pace

I carabinieri della stazione di Petrosino hanno arrestato per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, due giovani marsalesi. Si tratta del trentenne Salvatore Pellegrino, e del diciannovenne Kevin Pipitone, fermati sulla SP 84, la strada litoranea marsalese, durante un controllo e trovati in possesso di 46 grammi di marijuana. I due, a bordo di un fuoristrada, all’Alt intimato dai militari si sono disfatti di un involucro, successivamente recuperato. Al suo interno, avvolti in una busta di cellophane, c’erano 40 grammi di marijuana. Durante la perquisizione della vettura sono stati trovati altri 6 grammi, nascosti al di sotto della leva del freno a mano. I guai per i due sono giunti dalla successiva perquisizione domiciliare. Alliinterno di uno stabile disabitato, nella disponibilità di Salvatore Pellegrino, i militari hanno trovato una vera e propria serra, perfettamente funzionante e dotata di un sistema termico e di illuminazione artigianale, contenente 38 piante di marijuana. I due giovani sono già comparsi innanzi il Giudice del Tribunale di Marsala. Per entrambi è stato convalidato l’arresto, ma solo per Pellegrino è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.