La storia del piccolo Dylan ha commosso l’Italia. Il bimbo di cinque anni, originario di Messina, paraplegico ed ipovedente dalla nascita, ha bisogno di una costosa macchina utile per gli spostamenti. Circa 50 mila euro, che la famiglia non può permettersi. La vicenda, attraverso la pagina facebook “Il sorriso di Dylan” ha fatto il giro del web ed immediatamente si è messa in moto la macchina della solidarietà. Dal sindaco di Messina,  Cateno De Luca, alla Confcommercio che messo a disposizione i salvadanai. Anche il mondo del calcio si è schierato dalla parte del piccolo Dylan. Un messaggio è arrivato dall’allenatore della Lazio Simone Inzaghi. “Sono venuto a conoscenza della tua storia – scrive l’ex calciatore – e ti sono molto vicino. Sto cercando di muovermi in prima persona per aiutarti”. Il piccolo necessita anche di parecchie cure, tutte costose ed alcune terapie che vengono effettuate all’estero. In città la storia di Dylan è arrivata grazie a Cristina Genco che ha deciso di dare una mano alla famiglia del bimbo. La abbiamo ascoltata

GUARDA IL SERVIZIO