Pubblicità
<tonno auriga

“Non chiamarmi Cenerentola” è il titolo dell’iniziativa che si è tenuta questa mattina in via Manzoni contro la violenza sulle donne.

In un grande cuore sono state messe tante scarpette rosse, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne mentre a terra e nei marciapiedi hanno preso forma tante sagome femminili. Una istallazione, realizzati dai detenuti della Casa circondariale di San Giuliano, che ha dato un colpo d’occhio davvero particolare. Il tutto ha preso forma in un flash mob a cui hanno partecipato anche tanti studenti delle scuole del territorio. L’iniziativa è stata promossa dal Comune di Erice assieme all’Udi di Trapani ed alla FIDAPA Terre dell’Elimo in collaborazione anche con la Casa circondariale di San Giuliano. Presente all’iniziativa anche, per l’amministrazione comunale ericina, gli assessori Spagnolo, Genco ed il sindaco Daniela Toscano.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE