Pubblicità
<tonno auriga

Nella seduta di ieri sera il Consiglio comunale di Erice ha approvato il bilancio consuntivo 2018. Favorevoli i consiglieri della maggioranza ed i due del Pd. Con il via libera allo strumento finanziario si vanno a stabilizzare alcuni precari del Comune di Erice.

Il documento contabile approvato dal Consiglio comunale di Erice ha un saldo positivo di circa 15 milioni di euro, segnando un ulteriore riduzione dell’indebitamento, segnando un avanzo libero disponibile di quasi un milione e 400 mila euro. Il rendiconto della gestione per l’esercizio finanziario 2018 proposto dalla Giunta guidata dal Sindaco Toscano  è passato con 10 voti favorevoli, ovvero i voti dei consiglieri Agliastro, Angileri, Augugliaro, Cosentino, Daidone, Di Marco, Genco, Nacci, Spagnolo e Simone Vassallo; due gli astenuti, ovvero Vassallo e Manuguerra e 2 i contrari, i cinque stelle Barracco e Strongone,

Il sindaco ha tenuto a ringraziare tutti i consiglieri che hanno votato favorevolmente la proposta della sua Giunta che permetterà di procedere alle nuove assunzioni previste nel piano annuale ed alla stabilizzazione di buona parte del personale precario. Con la prossima variazione di bilancio, inoltre, che verrà esaminata entro il 30 novembre, sarà possibile  applicare l’avanzo libero di amministrazione per realizzare opere pubbliche, per circa 1 milione e 400.000 euro, che saranno appaltate entro il 31 dicembre. Con queste risorse, ha ricordato il sindaco, dopo aver concluso il primo “step” del piano strade, ne sarà avviato un secondo che consentirà di guardare anche alle zone più lontane come le frazioni di Pizzolungo, Napola, Ballata e Tangi ma anche altre zone del territorio che presentano particolari criticità.

Soddisfatto l’assessore al bilancio Gian Rosario Simonte, che ha evidenziato come con l’approvazione del Rendiconto di fatto sia stata certificata la solidità economica e patrimoniale del Comune di Erice, soffermandosi quindi sul consistente saldo positivo al 31 dicembre dello scorso anno. Simonte si è poi soffermato su un altro aspetto. Erice si è infatti confermato “tra i primi comuni della Sicilia nel puntuale rispetto dei termini di pagamento nei confronti dei fornitori a garanzia dei servizi offerti alla comunità”. l’assessore al bilancio e vicesindaco ha infine tenuto a ringraziare gli uffici per il lavoro svolto negli ultimi mesi che hanno consentito di approvare lo strumento finanziario in tempi ragionevoli “nonostante – ha ricordato Simonte – i sopravvenuti interventi del legislatore in materia tributaria che hanno rallentato non poco l’iter di approvazione”.

Ma.To.