Pubblicità
<tonno auriga

Si è svolta oggi in Tribunale a Marsala l’udienza del processo, con il rito abbreviato, a carico di Carmelo Bonetta, il 35enne, reo confesso, accusato, assieme a Margareta Buffa, di aver ucciso Nicoletta indelicato con dodici coltellate e averla poi data alle fiamme, la notte tra il 16 e il 17 marzo in contrada Sant’Onofrio, a Marsala.

Nell’udienza odierna, il giudice, Francesco Parrinello, ha rigettato la richiesta di costituzione di parte civile avanzata da alcune associazioni del territorio, ritenendo che le stesse non hanno subito lesione diretta all’interesse collettivo. Bonetta, rappresentato dall’avvocato Natale Pietrafitta, ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato, mentre Margareta Buffa, rappresentata dall’avvocato Ornella Cialona, è attualmente sotto processo davanti alla Corte d’Assise di Trapani.  Carmelo Bonetta venne arrestato dopo avere ammesso di essere stato l’autore materiale dell’omicidio e di essere d’accordo con Margareta Buffa. Lo stesso, la mattina del 20 marzo, condusse i Carabinieri nel vigneto di contrada Sant’Onofrio. La prossima udienza si terrà in tribunale a Marsala il 20 dicembre, sempre a porte chiuse. Oggi erano presenti anche i familiari di Nicoletta Indelicato.