Pubblicità
<tonno auriga

Estorsione. Con quest’accusa i carabinieri della compagnia di Valderice hanno arrestato Leonardo Candela di 74 anni. Le indagini hanno preso il via dopo la denuncia della vittima che ai Militari dell’Arma ha raccontato di aver rinvenuto all’interno della cassetta della posta un biglietto di minacce con la richiesta di 5 mila euro. Nel corso di una articolata attività di indagine con appostamenti nei pressi dell’abitazione della vittima i carabinieri hanno sorpreso l’anziano, identificato successivamente in Candela, che davanti la cassetta della posta metteva dentro la mano senza prelevare o deporre nulla, per poi allontanarsi facendo ingresso all’interno di un’abitazione che insiste nella stessa strada. Il giorno dopo la vittima tornava in caserma informando i militari di aver trovato un altro biglietto contenente delle minacce e la richiesta di ben 10 mila euro da inserire all’interno di una busta dentro un contenitore che avrebbe lui stesso messo davanti l’ingresso, senza ovviamente dire a nessuno quello che stava succedendo. Dopo aver tracciato e fotografato le banconote, le stesse venivano inserite all’interno della busta e riposte dentro il contenitore giallo davanti la porta come richiesto. Dopo pochi minuti i carabinieri hanno notato Candela che dopo aver prelevato la busta dal contenitore dei rifiuti per poi allontanarsi verso la sua abitazione. A quel punto è stato però bloccato dai militari che lo hanno arrestato. Al termine delle formalità di rito il 74enne è stato posto agli arresti domiciliari. Al termine dell’udienza di convalida il giudice ha confermato i domiciliari disponendo l’applicazione del braccialetto elettronico