Home Attualità La dote di San Nicola

La dote di San Nicola

ggi si celebra la solennità in onore del Santo protettore dei bambini e delle fanciulle. Conoscete la tradizione delle doti di San Nicola? E lo sapete che le origini di Santa Claus sono proprio da ricercare nel "Santo dei doni"? Ve ne parliamo in questo articolo...

di Mario Torrente

Oggi è la Festa di San Nicola, protettore dei bambini, delle fanciulle e dei marinai. A Trapani per l’occasione si terrà la distribuzione delle doti di San Nicola. Alle 19 sarà invece inaugurato il regio presepe monumentale.

L’appuntamento è questo pomeriggio nella proto basilica, una delle chiese più antiche e belle della città, le cui origini risalgono all’epoca Bizantina. Attorno al 530 dopo Cristo. Questa fu la chiesa della famiglia Chiaramonte, che accolse l’imperatore Carlo V. Assieme a San Lorenzo fu in lizza per diventare Cattedrale di Trapani. Si dice che in epoca pagana qui sorgesse il tempio di Nettuno. Al suo interno si trova ancora la fonte battesimale portata da Carlo V al ritorno dalla Tunisia. E sottoterra si possono ancora visitare le antiche catacombe. Dove, davanti ad un loculo, si vede chiaramente una piccola immagine di San Nicola, considerato il “Santo dei doni”, che un tempo portava i regali ai più piccoli. Ma a patto che fossero stati bravi. La notte tra il 5 ed il 6 dicembre in molti paesi europei, come in Olanda, era atteso l’arrivo di Sinterklass, vestito di rosso, con la barba ed i guanti bianchi ed il bastone. Un’immagine che ricorda “Santa Claus”, che deriva proprio da San Nicola.

Le origini di Babbo Natale sono infatti da ricercare proprio nel Santo dei doni. La sua storia inizia a Mytra, in Turchia per attraversare, poco dopo l’anno mille, il Mediterraneo e sbarcare a Bari. Dove sono conservate le sue reliquie. La sua fama, alimentata dal racconto di tanti miracoli, molti incentrati sui bambini, nei secoli si diffuse in tutta Europa, dove mise radici l’usanza di fare doni ai bambini il 6 dicembre. Anniversario della sua morte. Con l’avvento del Protestantesimo, nel Nord Europa San Nicola diventò “Claus”. Variante germanica proprio di Nicola. Nell’Ottocento, in America, l’uomo con la barba bianca, vestito di rosso, prese infine il nome Babbo Natale. Ma tutto ebbe origine dalla storia del vescovo di Mytra che, secondo la tradizione, salvò tre fanciulle dalla prostituzione donando al padre delle ragazze del denaro per la loro dote. Permettendo così di farle prendere in sposa. Le tre sfere gialle presenti nelle sue rappresentazioni ricordano proprio questo episodio. Sono le famose doti di San Nicola, che oggi saranno riproposte durante la cerimonia che si terrà nella proto basilica di Trapani.

Sempre questo pomeriggio alle 19, nella chiesa di San Nicola, sarà inaugurato il Regio Presepe monumentale di Jaemy e Roberta Fontana, che dopo Erice dall’anno scorso è allestito anche a Trapani. Proprio all’interno della proto basilica. E nell’ambito dei festeggiamenti per tutto il fine settimana a San Nicola sarà allestito un mini parco giochi per bambini. Proprio per ricordare la figura del Santo dei doni protettore dei bambini e delle fanciulle.

Ultime notizie in diretta

I segni di Venere – Festival di talenti. Il 7 e l’8 marzo a Erice

Forse non esiste una figura più simbolica di Venere per raccontare la donna....

Il 14 marzo a Marsala “Credi nel parco, aiutalo a vivere!”

Il professor Rosario Bonura, docente di scienze naturali, ambientalista da sempre attivo ...

Misteri e fotografia

Terzo approfondimento di Tgsud sulla Settimana Santa Trapanese, a cura di Claudio Maltese....

Trapani, consegnato il “fez” ai nuovi bersaglieri

Si tratta del copricapo distintivo, con cordone e nappa azzurra.

Le donne e il mare

Si terrà Lunedì 08 Marzo 2021, alle ore 18:30, il convegno “Le donne e...

Erice, fine dell’idillio socialista fra Luigi Nacci e Nino Oddo

L'attuale presidente del consiglio comunale ericino ufficializza l'abbandono della casa socialista e l'ex...

Erice, tre scuole materne verranno intitolate a tre donne italiane

L'iniziativa nell'ambito del progetto ‘#diPARIpasso’ che Cgil Cisl Uil Trapani hanno condiviso con...

A Dattilo acqua non idonea per usi alimentari

Ordinanza del sindaco di Paceco che ne vieta l'utilizzo alla luce delle analisi...

Si è spenta Gigia Cannizzo, tra i primi sindaci donna antimafia

Fu anche Provveditore agli studi di Trapani verso la fine degli anni 90'

Altre Notizie di Oggi

Mazara: controlli dei carabinieri. Otto denunce e dieci segnalati

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo, e della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento Sicilia di...

Un muratore di 53 anni la vittima dell’incidente di stamani a Mazara

È un muratore di 53 anni la vittima dell'incidente stradale avvenuto stamani sulla strada statale 115. Si chiamava Santino Giametta, era sposato...

Sequestrati 800 ricci di mare. Erano destinati al mercato palermitano

Agenti della Polizia Stradale di Alcamo e del Distaccamento Polizia Stradale di Castelvetrano nel pomeriggio di ieri, lungo l’autostrada A/29, in direzione...

Trapani, controlli e denunce da parte dei carabinieri

Sono stati eseguiti nella giornata di martedì Deteneva un grosso coltello da cucina. Denunciato dai carabinieri della compagnia di...

Contrasto all’utilizzo del cellulare alla guida, controlli della stradale

Sono stati eseguiti per tre giorni E’ ormai una brutta abitudine consolidata: leggere qualcosa sul cellulare o parlare al...

Vito Nicastri torna libero

Vito Nicastri, l’imprenditore alcamese soprannominato il ‘re del vento’ per i suoi interessi nel settore eolico, sospettato di essere in affari con...
Trapani
cielo sereno
10 ° C
12.2 °
8.9 °
100 %
1.5kmh
0 %
Sab
16 °
Dom
15 °
Lun
16 °
Mar
16 °
Mer
13 °