Continua l’abbandono indiscriminato di rifiuti

Il lancio del sacchetto dall’auto. E’ ormai una brutta, bruttissima, abitudine dei soliti incivili che, percorrendo la via dell’università, scaraventano fuori dal finestrino l’immondizia. Ma non solo, l’area a verde adiacente viene spesso utilizzata come discarica a cielo aperto dove vengono depositati vecchi mobili, divani, comodini e persino materassi se non addirittura materiale di risulta proveniente da centieri edili, oltre ad ogni genere di rifiuto. Una vera e propria indecenza che comporta numerose bonifiche dell’area nel corso dell’anno, e quindi un ulteriore costo per le casse pubbliche. Ma non è soltanto quello il punto nevralegico. Spesso anche lungo la via dei Pescatori ed in altre traverse del quartiere San Giuliano, per non parlare della parte a confine con il muro di cinta del cimitero dove si notano ingombranti abbandonati che vengono periodicamente rimossi. Il gruppo facebook “Disservizi Comune di Erice” spesso evidenzia episodi del genere con tanto di documentazione fotografica. Il punto, a nostro avviso, non è tanto la mancanza di pulizia della zona, semmai la costante inciviltà di alcune persone. Probabilmente collocare delle fototrappole sarebbe un buon detterrente, oltre che servirebbe per individuare e sanzionare gli autori di questi gesti che deturbano l’ambiente e costringono i cittadini che effettuano in maniera corretta la differenziata e hanno rispetto degli spazi pubblici a vivere e a vedere attorno a loro degrado e sporcizia.

Foto tratta dal gruppo facebook “Disservizi Comune Erice”