In cammino nella Bibbia nel Parco

di Mario Torrente

Tra i viali del Parco urbano di Misericordia, a Valderice, anche per queste festività natalizie è tornato il presepe vivente “La Bibbia nel Parco”, iniziativa quest’anno alla sua 23esima edizione.

Il luogo è di una bellezza spiazzante, immerso nel verde in quella collinetta quasi incantata che si affaccia su Monte Erice ed il borgo marinaro di Bonagia. Siamo nel Parco urbano di Misericordia, a Valderice dove anche quest’anno è tornata la magica atmosfera del presepe vivente “La Bibbia nel Parco” con le sue rappresentazioni di scene dell’Antico e del Nuovo Testamento.

Quest’anno il tema dei dodici quadri biblici, allestiti tra i sentieri del bosco di Misericordia coinvolgendo circa 70 figuranti, è il cammino. Ed ogni scena, dove i personaggi stanno rigorosamente immobili, viene illustrata dai volontari dell’associazione “Pro Misericordia”, che si occupa dell’organizzazione della suggestiva rappresentazione della natività,  che va in “scena” con tanto di musiche di sottofondo tra gli alberi. Il che rende tutto ancora più avvolgente. Ed in questo contesto si sviluppa il percorso tra i dodici quadri statici viventi, dove la prima rappresentazione ha come tema “Il cammino della fede” per poi continuare con “Convertirsi camminando” ed arrivare, stazione dopo stazione, all’ultima scena, “Il cammino dell’incarnazione”.

Ma c’è anche il tema dell’immigrazione, con il settimo quadro dedicato dal titolo “Costretti ad emigrare per la salvezza”. Un cammino che passa anche per la croce di Cristo. E naturalmente non può mancare la rappresentazione della natività di Gesù. Ed a terra nei viali, tra una candela e l’altra, sono state anche posizionate delle frasi che accompagnano il viaggio dei visitatori in questo suggestivo presepe vivente, come quella del famoso scrittore Paulo Coelho “Quando le tue gambe sono stanche, cammina con il cuore”.

Una composizione, insomma, davvero curata nei minimi dettagli. Dove tutto è carico di significato, in un viaggio nella fede che alla fine culmina in un trionfo di sapori, visto che nell’ultima stazione c’è una capanna dove viene preparata della buona zuppa calda, accompagnata con del vino, che viene offerta ai visitatori, mentre all’ingresso del Parco urbano si possono gustare le gustosissime sfince magistralmente preparate delle donne dell’associazione “Pro Misericordia”.

Questa 23esima edizione del presepe vivente è stata inaugurata venerdì, registrando circa 600 visitatori. La “Bibbia nel Parco” tornerà in scena questo pomeriggio, dalle 18 alle 21. I prossimi appuntamenti saranno invece nelle giornate del 4, 5 e 6 gennaio. Sempre con le dodici scene viventi che raccontano un cammino antico millenni e che è possibile percorrere tra i sentieri del bosco di Misericordia. Tra l’abbraccio degli alberi ed il forte carico di spiritualità che questa stupenda rappresentazione sa trasmettere.

GUARDA LA PHOTOGALLERY