“Virgo Drepanensis”

Pubblicità
<tonno auriga

«L’unità dei cuori è resa più profonda dall’unità delle voci». Così il Concilio Vaticano II stabiliva nei principi generali che «l’azione liturgica riveste una forma più nobile quando è celebrata in canto». In osservanza a questi principi è stato costituito il Coro Diocesano di Trapani “Virgo Drepanensis” che ieri pomeriggio si è esibito nel concerto “Laetentur coeli et exultet terra. Il Mistero del Natale: immagini, musiche e poesie”. Iniziativa a corollario della mostra “Natus est. Il mistero dell’incarnazione nella ceroplastica siciliana”: l’istituzione Museo Pepoli si apre e va incontro alla città con i trapanesi che rispondono in gran numero gremendo ogni posto a sedere e in piedi…

GUARDA IL SERVIZIO CON L’INTERVISTA AL DIRETTORE DEL MUSEO PEPOLI ROBERTO GARUFI