Pubblicità
<tonno auriga

Per il movimento “Orgoglio Sanvitese” quello del sindaco Peraino sull’ultimo provvedimento approvato in consiglio è un successo effimero

di Fabio Pace

«Il Sindaco Peraino mente, sapendo di mentire». Con questa affermazione perentoria il movimento di opposizione di san Vito Lo Capo, “Orgoglio Sanvitese” bolla l’esito del nuovo regolamento comunale del suolo pubblico. Secondo il sindaco sarebbe frutto di un “confronto serrato tra amministrazione, associazioni, comunità e forze politiche”, mentre per il movimento d’opposizione il regolamento è stato approvato solo dalla maggioranza, senza alcuna consultazione pubblica, e dopo aver bocciato la richiesta di ritiro del punto all’ordine del giorno per un opportuno e necessario approfondimento. La cosa più ovvia, saggia e giusta da fare, sostiene l’opposizione, era l’istituzione di un tavolo tecnico prima della stesura del regolamento, che vedesse protagonisti le associazioni di categoria e le parti politiche (il testo integrale del documento lo potete leggere nella rubrica “L’ospite”). La replica della maggioranza affidata al capogruppo Spada.

GUARDA IL SERVIZIO ASCOLTA L’INTERVISTA AL CONSIGLIERE SPADA

Il consigliere di maggioranza replica al documento politico di opposizione di “Orgoglio Sanvitense”