L’appello di Angela Grignano, miracolosamente scampata all’incidente

Una messa in cattedrale, domani mattina alle 11,00, per ricordare i quattro morti dell’esplosione dello scorso anno a Parigi, in cui rimase ferita anche la  25enne Angela Grignano. A farsi promotrice dell’iniziativa è stata proprio la ballerina originaria di Xitta che nell’incidente rischiò di perdere una gamba. “A voi amici lontani chiedo un favore –scrive la giovane in un post su Facebook –  nonostante io sappia già che ci sarete con il cuore, vi invito ad accendere una CANDELA, tutti nello stesso momento, ovvero alle 12:00 in punto e rivolgere una preghiera alle vittime ed ai feriti che piano piano, con fatica stanno cercando di riprendere in mano la propria vita”. “La vicenda di Angela Grignano – dice il vescovo Fragnelli – ha commosso e coinvolto l’intero paese in una gara di solidarietà suscitando l’interesse dell’opinione pubblica per la tenacia positiva con cui questa giovane donna ha vissuto, nonostante la fatica di diversi interventi chirurgici e le lunghe terapie, e senza mai  rinunciare a suoi sogni e continuando a trasmettere speranza attorno a sé. Nel primo anniversario dell’incidente, avvenuto in una panetteria di fronte l’albergo in cui Angela lavorava come cameriera per pagarsi gli studi artistici –conclude il Vescovo –   la comunità cristiana accoglie il suo desiderio di ringraziare il Signore per il percorso compiuto ma anche la sua esigenza di pregare per le vittime, due vigili del fuoco e due turiste”. Ad affiancare Fragnelli nel corso della cerimonia religiosa anche il fratello di Angela, don Giuseppe Grignano