Pubblicità
<tonno auriga

Vittima una paziente oncologica di 57 anni. Due avvisi di garanzia, atto dovuto per avviare le indagini

La procura della repubblica di Trapani ha aperto un fascicolo di indagine sulla morte di una donna di 57 anni deceduta presso l’ospedale di Trapani dopo una operazione per la rimozione di un tumore. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Giulia Mucaria e sono state aperte dopo un esposto presentato dai familiari della paziente. La donna, durante le festività natalizie, è morta nel reparto di terapia intensiva dove era stata trasferita a causa di complicazioni nel decorso post operatorio. L’inchiesta dovrà appurare le cause delle sopraggiunte complicazioni e verificare l’esistenza di eventuali responsabilità. Due i medici dell’ospedale trapanese che si sono occupati del caso sarebbero destinatari di avvisi di garanzia. Si tratta comunque di un atto dovuto per consentire l’avvio delle indagine e tutti gli atti ad essa propedeutici, come l’acquisizione delle cartelle cliniche e la nomina dei consulenti di parte che hanno seguito le fasi della autopsia della quale si attende l’esito.