Nell’ambito del percorso “artigiani di pace” promosso dalla Scuola teologica-pastorale “Una casa per narrare”  al seminario vescovile di Trapani si è tenuto un incontro il con vice-presidente della CEI  monsignor Antonino Raspanti.

Nel corso dell’incontro monsignor Antonio Raspanti ha parlato dell’iniziativa «il cantiere di un sentiero di pace» l’Incontro “Mediterraneo, frontiera di pace” che porterà a Bari dal 19 al 23 febbraio i vescovi di diciannove Paesi affacciati sul nostro mare e si concluderà con la celebrazione eucaristica presieduta da Papa Francesco. Un momento di riflessione e spiritualità che gli eventi delle ultime settimane rendono di particolare rilievo. Raspanti, coordinatore del comitato organizzatore dell’evento di Bari, ieri pomeriggio nella cappella del seminario vescovile ha parlato di come sia nata l’idea di tenere questo incontro.