Riflettori puntati alla Bit di Milano per il territorio della provincia di Trapani. La Borsa Internazionale del turismo si è confermata un’ottima vetrina per promuovere le destinazioni turistiche della Sicilia occidentale. Le aree espositive dedicate alla provincia di Trapani hanno registrato molti visitatori, così come gli incontri e le diverse conferenze stampa organizzate. Diversi gli amministratori locali e gli operatori presenti. A Milano anche la presidente del Distretto Turistico della Sicilia Occidentale Rosalia D’Alì, che si è soffermata sulle 7 prime esperienze scelte per fare conoscere la destinazione, ovvero i borghi e le strade del Vino, i tesori del mare, la terra dei Florio, le culture del territorio, i parchi naturali ed il kite surf. Ed ancora gli antichi sapori e mestieri oltre che le processioni delle settimana santa e le iniziative in programma con l’Europeade 2021. Il tutto sempre con il filo conduttore della promozione delle peculiarità del territorio.

Unica sinergia per promuovere un territorio ricco di storia, cultura e bellezze naturali nell’area espositiva del “The Best of western Sicily” dove i Comuni di Castellammare del Golfo, Erice, Favignana, Pantelleria e San Vito Lo Capo, assieme al Gac Isole di Sicilia, Liberty Lines e Funierice hanno messo in campo una unica strategia. Durate la tre giorni alla Bit di Milano si sono tenuti diversi incontri, tra cui quello dedicato alla FuniErice, la società che gestisce il servizio di trasporto pubblico e turistico con il borgo di Erice. Spazio ai anche ai collegamenti marittimi con l’incontro dedicato alle destinazioni gestite dalla compagnia di navigazione Liberty Lines, raccontate dal direttore commerciale Nunzio Formica.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE IMMAGINI E LE INTERVISTE DALLA BIT