di Mario Torrente

Restaurata la Madonna del Rotolo, una meravigliosa immagine della Vergine custodita in una piccola cappella nell’isola di Marettimo.

La piccola statua raffigura la Madonna di Trapani e porta la data del 1921. È custodita in una cappella poco fuori il centro abitato di Marettimo. Prende il nome da un grosso masso, chiamato Rotolo, caduto molti anni addietro dalla montagna fermatosi quasi sul punto di rotolare sulla scogliera sottostante. Il grosso masso è ancora lì, affianco alla cappella sulle cui origini ci sono tante storie tramandate nella comunità marettimara, molto legata alla statua della Madonna che esce in processione ogni 15 di agosto. E dopo essere arrivata in paese viene posizionata sul “Falco”, l’ultima “varca longa” rimasta con i tipici colori giallo, rosso e bianco, uscendo in mare quindi dal porto dell’isola accompagnata da un lungo corteo di barche. Davvero un momento molto suggestivo e carico di fede. E proprio durante i festeggiamenti della scorsa estate sono stati raccolti i fondi che ne hanno permesso il restauro. L’intervento di restauro è stato eseguito da Nicolò Miceli della “La Partenope Restauro”.

Il restauro è stato presentato nel corso di un incontro tenuto nei giorni scorso alla sala Lautentina di Trapani a cui ha partecipato, tra gli altri Giovanna Febbraio, che si è occupata della raccolta fondi per finanziare l’intervento di recupero.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE A GIOVANNA FEBBRAIO ED A NICOLO’ MICELI