La disabilità oggi più che mai, è spesso un fattore ed una condizione ulteriormente disabilitata da innumerevoli carenze e mancanze delle quali la Società contemporanea si fa da portavoce: tempi burocratici nella cura ed assistenza, progettualità di vita e qualità della stessa, sostegno e sostentamento, sono questi argomenti piuttosto scottanti che piovono sulla pelle, anche psichica, del soggetto disabile, della sua famiglia e del contesto sociale e culturale al quale appartiene. Una vera e propria emergenza, anche in senso lato. Questa ne incontra un’altra: l’aumento dell’indice di mortalità degli infarti del miocardio in soggetti sempre più giovani, numero di vittime per soffocamento, annegamento, ecc. Ed ecco che nella magia di questo incontro nasce questo progetto: le due mani che salvano una vita, che appartengano ad un soggetto disabile o meno, poco importa: se adeguatamente formate ed istruite possono fare la differenza tra la vita e la morte del malcapitato.

Ecco dunque che nasce “Il Corso BLSD che non fa differenze” con la finalità di:

1. Diffondere la cultura del primo soccorso alla cittadinanza 2. Prevenire i comportamenti a rischio 3. Prevenire con fattori modificabili e non, l’infarto del miocardio 4. Migliorare la percezione sociale che si ha del diverso, della diversità

Il corso inizierà alle ore 9.00 del giorno 23 Febbraio per una durata di 5 ore. Sarà svolto un vero corso BLSD adulto e pediatrico in base alle linee guida Internazionali Ilcor. La parte pratica sarà personalizzata in base al soggetto presente. Il rapporto istruttore/allievo per questo corso sarà particolare ed esclusivo. Ogni istruttore lavorerà con un solo discente in modo da adattarsi alle esigenze personali e fisiche. Alla fine della parte pratica e superando gli standard richiesti il discente sarà brevettato come “OPERATORE BLSD Adulto e Pediatrico”. Il corso si svolgerà presso l’Auditorium Regina Pacis di Paceco.