1-1 tra Trapani e Spezia. Al 35′ granata in vantaggio grazie alla rete di Pettinari. Al 44′ il pareggio di Gyasi.

TRAPANI: Carnesecchi, Pagliarulo, Taugourdeau, Scognamillo, Luperini, Kupisz, Piszczek, Colpani, Pirrello, Pettinari, Grillo

All. Fabrizio Castori

SPEZIA: Scuffet, Acampora, Marchizza, Ricci, Gyasi, Capradossi, Nzola, Ferrer, Maggiore, Bidaoui, Erlic.

All. Vincenzo Italiano

Settimana estremamente travagliata in casa Trapani. Dopo la brutta sconfitta di Cremona e le minacce di provvedimenti per la squadra, è arrivata l’ora dell’attesa sfida con lo Spezia dell’ ex, ed applauditissimo, mister Vincenzo Italiano.

Mister Castori cambia, dopo tanto tempo torna in campo da titolare capitan Pagliarulo. A riposo Biabiany, al suo posto accanto a Pettinari, Piszczek. Per lo Spezia, in campo l’ex Nzola, rinato proprio alla corte di mister Italiano. Al 18′ il Trapani ha una buona occasione innescata da Luperini ma Pettinari non aggancia in tempo. Al 35′ la rete granata. Dalla sinistra Colpani pennella un cross in area, Kupisz colpisce di testa ma Scuffet respinge, sulla ribattuta Pettinari non sbaglia. È 1-0. Dopo il gol qualche altro tentativo per la squadra di casa, ma al 44′ lo Spezia trova il pareggio grazie ad un tiro di Gyasi. Subito al rientro dopo la pausa, Carnesecchi vede lungo Pettinari che perde l’ attimo e nel tiro trova il palo sinistro a far morire la gioia della doppietta. Al 14′ spazio per Evacuò al posto di Piszczek. Al 25′ Taugourdeau da fuori area colpisce il legno lungo. Al 27′ Castori mette dentro Coulibaly al posto di Colpani. Al 41′ Trapani in dieci per l’espulsione di Pirrello per doppia ammonizione . Pericolo concreto per i granata al 42′ da una punizione per gli ospiti. Ultimo cambio per il Trapani, Fornasier dentro al posto di Pettinari. Al 48′ Ricci ha sui piedi la palla del vantaggio ma Carnesecchi respinge. Certamente non una partita bella per entrambe le squadre. Un punto che porta il Trapani a tre lunghezze dal Cosenza e dieci dalla salvezza. Forse ci si aspettava qualcosa in più.