di Mario Torrente

Carnevale ad Erice all’insegna dell’eleganza della Belle Époque. Non ci poteva essere migliore contesto per una sfilata in abiti d’epoca, balli in piazza d’altri tempi e poi il gran finale con il Walzer al teatro Gebel Hamed. Il corteo carnevalesco, con il gruppo storico “Monte San Giuliano” e la partecipazione dell’associazione “Bella Epoque” di Palermo con abiti del’800,  è partito da piazza Loggia per percorrere le vie del borgo medievale. Tra una sfilata e l’altra sono anche stati fatti dei balli itineranti, come a piazza San Giuliano, in un contesto davvero magico in una serata dalla temperatura ei colori pressoché primaverili. Si è poi continuato al teatro Gebel Hamed con il gran ballo in maschera a cura dell’associazione “Bella Epoque” che ha coinvolto i presenti in un bellissimo Walzer.

Insomma, l’associazione il Bajuolo, che ha organizzato il carnevale ad Erice, sembra avere lanciato un format che calza a pennello con il contesto ericino e che potrebbe crescere nelle prossime edizioni. Il programma di eventi, che ha visto oltre ai balli ed alla animazione anche momenti dedicati ai bambini ed ai buoni sapori della gastronomia, proseguirà stasera, al teatro Gebel Hamed, con la premiazione della Mascherina D’Argento e della Maschera più bella seguita dalla rappresentazione “La morte di Carnevale”.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE