La Carnevalata di Paceco

di Mario Torrente

A Paceco stanno dimostrando di sapere fare il Carnevale! I i carri allegorici, davvero ben fatti e curati nei minimi dettagli, in questi anni sono andati crescendo sempre più, sia in termini di dimensione che di qualità, con le coreografie davvero spettacolari e coinvolgenti. Più di mille persone tra organizzazione e corpi di ballo ieri hanno regalato un’atmosfera carica di allegria e festa. Le strade di Paceco sono state prese d’assalto da migliaia di persone, in grande contesto di gioia e divertimento, regalando un bel colpo d’occhio. Ma tutto è apparso perfettamente ordinato con la macchina organizzativa, curata dalla pro loco di Paceco, che anche quest’anno è riuscita a fare prendere forma ad un lungo corteo carnevalesco che può decisamente competere con altre manifestazioni, ben più rinomate, della Sicilia. Ad aprire la sfilata dei carri allegorici, quello della scuola Giovanni XXIII, interamente dedicato con materiale riciclato e dedicato alla salvaguardia ambientale dal titolo “Tempo non c’è più tempo”. Nel progetto, curato da Arianna Maggio, hanno collaborato gli studenti dell’istituto pacecoto, che poi hanno anche sfilato nella grande parata carnevalesca. Ogni gruppo è stato curato da una associazione, ognuno con un proprio tema e dei balli con coreografie appropriata. I carri torneranno a sfilare questo pomeriggio a partire dalle 16 sempre partendo dalla via Tenente Serrafino Montalto per poi arrivare in piazza Vittorio Emanuele e continuare lungo la via Roma. Più che soddisfatto per questa tredicesima edizione della  Carnevalata di Paceco il sindaco Giuseppe Scarcella, ieri in giro assieme all’assessore Gianni Basiricò. Vestita in maschera per il Carnevale di Paceco, a dividere coriandoli e caramelle tra i bambini, anche l’assessore Federica Gallo.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE